Basile nuovo capo di gabinetto di Alemanno. È il quarto in meno di tre anni

campidoglio1

Vero e proprio record di avvicendamenti al comune di Roma. Sergio Basile, ex Corte dei Conti, sostituisce l’omonimo Maurizio Basile, diventato ad di Atac

 

Il consigliere della Corte dei Conti Sergio Basile è il nuovo capo di gabinetto del sindaco di Roma. È il quarto in meno di tre anni, dall’inizio del mandato di Gianni Alemanno. “Un record”, fanno notare molti commentatori politici. La sua nomina è avvenuta dopo l’autorizzazione, da parte del presidente della Corte dei Conti, al suo “collocamento fuori luogo”.

Sergio Basile sostituisce Maurizio Basile, che si è dimesso dall’incarico di capo di gabinetto lo scorso primo febbraio per ricoprire il ruolo di amministratore delegato di Atac. Palermitano, 62 anni, è laureato in Giurisprudenza, è avvocato ed è iscritto al registro nazionale dei revisori dei conti. In campo amministrativo, rende noto il comune di Roma, ha ricoperto diversi ruoli, da revisore dei conti presso il Cnr, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Enea e l’università Roma Tre a quello di dirigente generale del ministero dell’Ambiente.

Ultimo incarico, a livello temporale, nel gennaio 2010, in qualità di magistrato presso la delegazione regionale della Corte dei Conti dell’Emilia Romagna, con compiti di vigilanza sulla spesa sanitaria regionale.

Basile, dicevamo, è il quarto capo di gabinetto dell’era Alemanno. Prima di lui Sergio Santoro, che ha dato le dimissioni dopo pochissimi mesi; poi Sergio Gallo, magistrato che ha lasciato l’estate scorsa ed è tornato a Napoli. Infine è stata la volta dell’altro Basile, Maurizio, manager di Adr trasferito dal sindaco in Atac, per tentare di salvare un’azienda sull’orlo del baratro.

Potrebbero interessarti anche