Istat, diminuiscono gli italiani in viaggio: disastroso il trend del 2010

viaggiareIstat: gli italiani stanno rinunciando alle vacanze, in calo dell’oltre 11% soprattutto i viaggi brevi


Un crollo, come denuncia in un comunicato ufficiale Federconsumatori, “dovuto soprattutto alla contrazione del potere di acquisto delle famiglie, pari al -9,6% dal 2007 ad oggi, che si va ad aggiungere al drammatico quadro economico registrato da diversi anni a questa parte, contrassegnato da una pesante caduta dei consumi (-6% negli ultimi 3 anni)”.

I viaggi per vacanza, in particolare, che hanno il peso maggiore sul bilancio totale degli spostamenti annuali, (costituiscono ben l’87,4% dei viaggi totali), hanno subito una riduzione del 11,4%, probabilmente, come spiega l’Istat, “a causa della consistente diminuzione delle vacanze brevi (-18,7%)”, a conferma di un trend già cominciato nel 2009”.

Un bilancio preoccupante, cui si aggiungono provvedimenti discussi come la tassa sul soggiorno. Si tratta, accusa ancora Federconsumatori, di una misura “assurda e controproducente”, che è inevitabilmente destinata a “danneggiare l’intero comparto, contribuendo ad un ulteriore calo delle presenze e rendendo meno competitivo il turismo italiano agli occhi dei turisti provenienti da altri paesi”.

Contro la tassa di soggiorno si scaglia anche Deodato Scanderebech, responsabile turismo dell’Udc, che, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat sul turismo nel 2010, aggiunge: “il governo, invece di aumentare le imposte in un settore che oggi versa in piena crisi, si dia da fare per investire in programmi mirati di sostegno e studi soluzioni concrete di rilancio”.

Una necessità, quella di investire sul turismo, che non a caso, come nota Federconsumatori, “è l’oro nero italiano”. Per questo è indispensabile, per il doveroso rilancio del settore, la progettazione di un piano di “investimenti tesi a migliorarne la qualità ed i servizi, eliminando le attuali inefficienze ed abbassando i costi ed i prezzi, che continuano ad essere troppo elevati”.

Potrebbero interessarti anche