Sindaci, Alemanno giù in picchiata. Renzi il più amato

alemanno-triste-sliderIl primo cittadino di Roma precipita dal terzo al diciannovesimo posto in sei mesi. Ma lui si dice soddisfatto

ROMA – I sindaci di Firenze, Matteo Renzi, e di Verona, Flavio Tosi, risultano essere i primi cittadini più amati d’Italia. Mentre il sindaco di Roma Gianni Alemanno “scivola” di ben sedici posizioni in sei mesi, attestandosi al diciannovesimo posto. È quanto emerge dallo studio “Monitor Città” realizzato, per il secondo semestre del 2010, da Fullresearch.

Flavio Tosi, secondo nella rilevazione relativa al primo semestre 2010, raggiunge dunque Matteo Renzi al primo posto con il 68,1 per cento di gradimento. Guadagna posizioni anche il sindaco uscente di Torino e presidente dell’Anci Sergio Chiamparino, seguito dal neo-sindaco di Sassari Gianfranco Ganau, eletto nella primavera scorsa e al suo secondo mandato.

Tra i sindaci che guadagnano posizione figurano anche quelli di Bari e Salerno, Michele Emiliano e Vincenzo De Luca, saliti rispettivamente dal dodicesimo all’ottavo posto e dal decimo al nono. Ottimo piazzamento anche per i primi cittadini di Crotone Gianni Vallone (quarto posto) e per il suo omologo di Pordenone Bolzonello (quinto posto).

La caduta più vistosa è invece quella del sindaco di Roma Gianni Alemanno, che passa in soli sei mesi dal terzo al diciannovesimo posto, perdendo ben 5,1 punti percentuali e attestandosi al 59,1 per cento di gradimento. Una caduta, secondo il Pd, dovuta agli scandali e alle tante promesse mai realizzate: “Dalla sicurezza – spiega il segretario romano Marco Miccoli – alla gestione dei nomadi, dalla pulizia alle infrastrutture”. Il sindaco, però, non si perde d’animo e ribalta il dato: “Sono veramente entusiasta, questo sondaggio dice che quasi il sessanta per cento dei romani mi dà un voto positivo, e questo è un risultato eccezionale”.

Per quanto riguarda i servizi erogati Bolzano con il 76,3 per cento viene riconfermata al primo posto, seguita da Trento (71,5 per cento) e Belluno (66,1 per cento). Ad eccezione di Siena, tutti i primi venti posti di questa speciale classifica sono occupati da città del nord.

Lo studio “Monitor Città” viene realizzato ogni sei mesi e rappresenta solamente gli amministratori che hanno superato la soglia del 55 per cento di gradimento. Nessun sindaco donna, nella seconda metà del 2010, ha superato questa soglia. Dei 42 sindaci in classifica, 27 sono di centro-sinistra e 15 di centro-destra; inoltre, 19 provengono dal nord, 9 dal centro e 14 dal sud. “In termini complessivi – sottolineano gli autori dello studio – il dato medio, calcolato sul livello di soddisfazione espresso dai cittadini sull’operato dei sindaci di tutti i comuni capoluogo, ha fatto segnare una flessione rispetto al semestre precedente, passando dal 54,8 al 54,2 per cento”.

sindaci-gradimento

Potrebbero interessarti anche