Alemanno annuncia: “300 vigili per combattere il traffico”

vigiliPresentato il progetto di monitoraggio delle strade romane. Il sindaco promette: “Presto soluzioni per il traffico”

 

ROMA – 300 vigili urbani in più a monitorare gli incroci sensibili per il traffico romano e come deterrente di comportamenti sbagliati del popolo della strada. È questo, in sintesi, il progetto annuale che segue l’andamento dell’apertura e della chiusura delle scuole in centro e in periferia nella capitale: il personale aggiuntivo sarà addetto al monitoraggio di 146 “punti di fluidificazione” e al controllo di 75 itinerari.

L’operazione, presentata oggi dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, avrà un costo di 1,6 milioni di euro l’anno. Il primo cittadino ha poi effettuato un giro in pullman lungo i tratti interessati dal progetto, insieme con il comandante e il vice comandante della Polizia Municipale, Angelo Giuliani e Donatella Scafati, all’assessore alla mobilità Antonello Aurigemma e al delegato alla sicurezza Giorgio Ciardi. La delegazione ha percorso via dei Fori Imperiali, via Labicana, via Merulana, fino ad arrivare a piazzale Ostiense.

Il progetto è finalizzato al miglioramento del flusso delle auto, combattendo fenomeni ormai consolidati nella prassi automobilistica dei romani, come la sosta in doppia fila, o problemi come lo sfruttamento dei minori e la presenza di mendicanti a ogni semaforo. Inoltre, il piano dovrebbe garantire il contenimento dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico e l’aumento della sicurezza percepita.

“Nonostante la Polizia Municipale non abbia l’organico che meriterebbe una grande città come Roma – ha detto il sindaco – abbiamo chiesto uno sforzo maggiore sulle strade per un maggior presidio sul territorio perché, combattendo alcuni dei fenomeni che rallentano il traffico, si possono anche ottenere buoni risultati sulla sensazione di protezione dei cittadini”.

Secondo il sindaco si tratta di un intervento temporaneo, in attesa di un progetto di lungo respiro: “Servono soluzioni più profonde per migliorare la viabilità, come l’aumento della rete metropolitana, ma nel frattempo cercheremo di fluidificare il traffico e, per esempio, di rivedere i percorsi dell’Ama nei momenti di maggior traffico”.

Per l’assessore Antonello Aurigemma “va fatto un plauso al Comando generale della Polizia Municipale, al VII Dipartimento e a tutti quelli che hanno collaborato alla realizzazione del piano presentato questa mattina dal sindaco Alemanno. La fluidificazione del traffico veicolare, il contenimento dei livelli dell’inquinamento atmosferico, il decoro urbano, il contrasto alla sosta in doppia fila e all’abusivismo sono da sempre priorità di questa Amministrazione”.

Secondo l’esponente della Giunta capitolina, inoltre, “il progetto è la conferma, se ce ne fosse stato bisogno, che tutte le componenti stanno operando al meglio e con grande sintonia affinché Roma sia sempre più vivibile e accogliente”.

Potrebbero interessarti anche