Amnesty International, Christine Weise rieletta presidente

christine-weiseLa Weise è stata eletta per il secondo mandato consecutivo. Insieme a lei scelti anche i nuovi componenti del Comitato direttivo e il tesoriere

 

ROMA – Christine Weise è stata rieletta, per un secondo mandato, presidente della sezione italiana di Amnesty International, al termine della XXVI assemblea generale. A comunicarlo è la stessa organizzazione non governativa impegnata nella difesa dei diritti umani.

All’interno di Amnesty International è stsata attivista di diversi gruppi locali sia in Germania che in Italia, componente del Comitato direttivo della sezione italiana e delegata dell’associazione alle ultime tre assemblee internazionali del 2005, 2007 e 2009.

Christine Weise, tedesca classe 1963, si è trasferita in Italia nel 1987 dopo aver conseguito la laurea di interprete di conferenza. Vive a Loiano, in provincia di Bologna, col marito e i due figli. Lavora dal 1987 come interprete di conferenza freelance. Dal 1991 al 2008 ha avuto incarichi di insegnamento presso la Sslmit di Forlì dell’università di Bologna. Nel febbraio 2008 ha conseguito la laurea triennale in Culture e diritti umani presso la facoltà di Scienze Politiche dell’università di Bologna.

L’assemblea generale della sezione italiana di Amnesty International ha anche eletto Maria Cristina Fenoglio Gaddò alla carica di tesoriera e Javier Gonzalez Dez, Alberto Lavelli, Gian Mario Manca, Antonio Marchesi, Emanuele Russo, Sonia Villon e Annalisa Zanuttini quali componenti del Comitato direttivo.

Potrebbero interessarti anche