Sport, è boom tra gli italiani. Diminuiscono i sedentari cronici

maratona-romaStudio Coni-Istat sulla situazione della pratica sportiva. Meno sedentarietà, in ascesa il numero di sportive e quello dei federati

 

ROMA – È stata appena sfornata una lunga e dettagliata ricerca effettuata da Coni ed Istat sulla situazione della pratica sportiva in Italia, chiamata “I numeri dello sport italiano – La pratica sportiva attraverso i dati Coni e Istat”. Ricerca dalla quale si evince che siamo un popolo di sportivi.

Sì, perché il primo dato interessante è che i sedentari cronici sono diminuiti per la prima volta negli ultimi dieci anni. Sono meno del 39 per cento gli italiani che dal letto si siedono in cucina, poi in macchina o moto, ancora sulla sedia del lavoro, infine cena, divano e ancora letto. Il decremento nel 2010 è stato di 2,3 punti percentuali (dal 40,6 al 38,3); in valori assoluti significa che nel 2010 ci sono stati oltre un milione e 200 mila sedentari in meno rispetto al 2009.

Scartabellando i dati della ricerca si nota come la popolazione sportiva sia ancora in maggioranza maschile (127 donne inattive ogni 100 uomini), nonostante a livello qualitativo le donne siano in grande ascesa. In aumento anche i tesserati delle 45 federazioni e 16 discipline associate al Coni: oltre 4.391.000 (nel 2009), con un incremento del 4,6 per cento rispetto al 2008. Cresce anche il numero dei praticanti assidui, nel 2010 il 22,8 per cento della popolazione, e di chi svolge attività fisica non continuativa (28,2 per cento).

Interessante la distribuzione degli sport praticati. Nel 2009 il 50 per cento degli atleti era tesserato con una delle prime cinque federazioni nazionali (calcio, pallavolo, basket, tennis, pesca sportiva e attività subacquee), meno di quanti lo erano cinque anni prima. Questo perché i praticanti degli sport meno diffusi sono aumentati del 5 per cento.

Il calcio, ovviamente, rimane lo sport più praticato con 1.125.440 tesserati (il 26,9 per cento del totale atleti); seguono la pallavolo con 327mila atleti e la pallacanestro con 322mila. In totale, l’aumento dei tesserati nelle federazioni è del 4,6 per cento.

(Federico Pasquali)

Potrebbero interessarti anche