Cinema, all’Anica arriva Riccardo Tozzi

tozzi

Il neo-presidente subentra a Paolo Ferrari. Alla sezione Produttori eletto Barbagallo

ROMA – È Riccardo Tozzi il nuovo presidente dell’Anica, l’Associazione delle industrie cinematografiche. Il neo-presidente, eletto oggi all’unanimità, subentra a Paolo Ferrari, che ha guidato l’organizzazione negli ultimi cinque anni.

Tozzi, fondatore della casa di produzione Cattleya, in passato è stato presidente dei produttori cinematografici e membro del direttivo di Confindustria Cultura Italia.

Nel commentare la propria elezione ha voluto ringraziare “l’assemblea per la fiducia accordata e Paolo Ferrari per il prezioso lavoro svolto in un periodo difficile, che ha riportato l’Anica ad essere centrale nella rappresentanza del settore”.

Il nuovo presidente ha voluto poi soffermarsi sul periodo cruciale che l’industria cinematografica italiana sta per affrontare e che coinvolge Anica: “La sfida che attende l’associazione è importante, di fronte a una fase di grandi cambiamenti nel mercato del cinema e dell’audiovisivo”. Una sfida che l’associazione deve e vuole affrontare con vigore: “Il cinema italiano è più forte e anche l’Anica vuole esserlo – ha concluso – sviluppando il lavoro svolto finora e mettendo in campo uno spirito comune e una partecipazione di tutti gli associati che vorrei fosse da subito il segno della mia presidenza”.

L’Anica ha eletto nuovo presidente della sezione Produttori Angelo Barbagallo, che subentra alla carica a Tozzi.

Plauso all’elezione di Tozzi da parte del ministro dei Beni e delle Attività Culturali Giancarlo Galan, che ha commentato: “Sotto la sua presidenza, ne sono certo, sarà possibile proseguire un proficuo e costruttivo dialogo nel comune interesse del cinema italiano, che sta conoscendo – conclude – una fase di grandi e importanti cambiamenti”.

Potrebbero interessarti anche