Forum Pa, tra wi-fi nelle scuole e sanità elettronica

forum-paAl Forum Pa Brunetta annuncia la carta d’identità elettronica e il wi-fi nelle scuole. L’informatizzazione sanitaria

 

ROMA – La carta d’identità elettronica per i dipendenti pubblici, la connessione a internet senza fili in tutte le scuole d’Italia e una sanità completamente informatizzata sono tra le novità presentate dai ministri Brunetta e Fazio durante i primi due giorni di lavori del Forum Pa, inaugurato ieri alla Nuova Fiera di Roma.

Il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, dopo il taglio del nastro, ha presentato la carta elettronica per i dipendenti pubblici, che arriverà entro un anno per tutti i dipendenti delle amministrazioni centrali. La carta personale “AT”, in particolare, permetterà al lavoratore di avere una tessere elettronica di riconoscimento “a vista” valida per l’espatrio che permetterà l’accesso a tutti i servizi digitali della pubblica amministrazione, così come previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

“Con questa iniziativa – ha spiegato Brunetta – la pubblica amministrazione avrà un cospicuo contenimento di costi, offrendo ai propri dipendenti un’unica carta multiservizi e proseguirà il suo spedito processo di digitalizzazione attraverso la dematerializzazione dei documenti cartacei, l’informatizzazione dei flussi lavorativi e attraverso una maggiore trasparenza amministrativa”.

Inoltre, con la nuova tessera sarà possibile attivare una serie di servizi opzionali, come la firma elettronica qualificata o digitale, il controllo degli acessi e il rilevamento della presenza, l’accesso alla postazione di lavoro e alle aree riservate, l’accesso alla mensa, la posta elettronica certificata.  La tessera potrà infine essere utilizzata anche come strumento di accesso alle convenzioni previste per i dipendenti della pubblica amministrazione (come ad esempio sconti per l’ingresso a musei e biblioteche o servizi di carta “fidelity” nel settore dei trasporti).

Tra le novità presentate ieri dal ministro Brunetta anche il progetto che prevede che nei prossimi sei mesi cinquemila scuole italiane saranno collegate a internet in modalità wi-fi (cioè senza fili). Le scuole saranno 14mila (cioè il totale di quelle presenti sul territorio nazionale) entro il dicembre del 2012. Il costo dell’operazione, ha spiegato il ministro, si inserisce “nel solco scavato dal Protocollo d’intesa siglato con il ministero dell’Istruzione nell’ottobre del 2008 ed è pari a 5 milioni di euro per la prima fase e 5 per la seconda”.

Dunque carta d’identità elettronica per tutti i dipendenti pubblici e wi-fi per tutte le scuole d’Italia entro il 2012: Romacapitale.net lo segna in agenda e controllerà l’andamento dei lavori.

Tempo di annunci anche per il ministro della Salute Ferruccio Fazio, che nel corso del convegno “Federalismo e costi standard: il caso della sanità” ha spiegato che il nostro Paese ha risalito la china e raggiunto i vertici del Vecchio Continente per il livello di informatizzazione sanitaria. “Ci sono una serie di norme che cambiano la faccia della sanità italiana”, ha spiegato. Su tutto il territorio nazionale, ha aggiunto Fazio, siamo ormai tra i primi in Europa, e in tre anni abbiamo fatto “un passo avanti enorme”. Tra le misure che hanno reso possibile il miglioramento il fascicolo sanitario elettronico, le ricette e i certificati online, l’informatizzazione delle Asl e la telemedicina.

Potrebbero interessarti anche