Musica per Roma, Alemanno nomina il nuovo Cda

carlo-fuortesIl sindaco ha firmato l’ordinanza per la nomina dei sette membri del Cda. Riconfermato l’ad Fuortes

 

ROMADopo oltre un mese di attesa il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha firmato l’ordinanza per la nomina di sette membri del Consiglio di Amministrazione e di due componenti del Collegio dei Revisori dei Conti della Fondazione Musica per Roma.

I consiglieri nominati da Alemanno sono Carlo Fuortes, riconfermato come amministratore delegato, Innocenzo Cipolletta, Gianni Letta, Giovanni Malagò, Mario Marazziti, Paola Santarelli e Adriano De Micheli. Eletti anche i componenti del Collegio sindacale, che sono Pietro Pennacchi, in qualità di presidente, e Leonardo Quagliata, in qualità di revisore effettivo.

Il primo Consiglio di amministrazione di Musica per Roma è composto da undici membri: oltre al presidente e ai sette consiglieri designati dal sindaco, tre vengono indicati dalla Camera di Commercio. Il collegio sindacale è composto da tre revisori, di cui due, compreso il presidente, nominati dal sindaco e uno dalla Camera di Commercio.

Le nomine giungono dopo l’approvazione del bilancio 2010 della Fondazione Musica per Roma, che ha mostrato risultati di tutto rispetto: il numero di spettatori è aumentato in un anno del 34 per cento, raggiungendo le 517mila presenze (che sommate a quelle di Santa Cecilia supererebbero abbondantemente il milione); il valore della produzione ha raggiunto i 29,8 milioni, con una percentuale record del 67,3 per cento di autofinanziamento; sono stati prodotti 614 spettacoli, per un fattore di utilizzazione delle strutture che ha sfiorato l’80 per cento.

Potrebbero interessarti anche