Eni, conferme e new entry nell’organismo di vigilanza

eni

Casò è stato nominato presidente, riconfermati invece Onesti e Bernini della contabilità societaria

 

ROMA – Il Consiglio di Amministrazione dell’Eni ha confermato, previo parere favorevole del Collegio Sindacale, Alessandro Bernini, dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari e, previo parere favorevole del Comitato per il controllo interno, Marco Petracchini, direttore Internal Audit e preposto al Controllo Interno.

Il CdA ha inoltre nominato, sempre con il parere favorevole del Collegio Sindacale, i seguenti componenti dell’Organismo di Vigilanza: Angelo Casò, componente esterno con funzione di Presidente. Casò è stato consigliere e presidente del patto di sindacato di Mediobanca, presidente del collegio sindacale delle tre società quotate Benetton, Indesit e Vittoria Assicurazioni, oltre a presiedere altre aziende. Nel gennaio di quest’anno è stato inoltre nominato presidente di Milano Assicurazioni.

Sempre come componente esterno è stato invece chiamato Tiziano Onesti, professore ordinario di economia aziendale presso l’Università degli studi Roma Tre. Onesti è stato anche presidente della Ambiente SpA, la società del Comune di Ciampino che gestisce la raccolta dei rifiuti, da cui si è dimesso neanche due mesi fa per ragioni personali e smentendo categoricamente che alla base di tale decisione ci fossero presunti problemi aziendali. Secondo infatti indiscrezioni uscite e ancora tutte da verificare l’azienda avrebbe maturato un indebitamento di 30 milioni di euro. È stato presidente del collegio sindacale di diverse aziende tra cui alcune del gruppo Eni, e sindaco in altrettante imprese tra cui la municipalizzata Ama.

Tra i confermati invece, come componenti interni, Massimo Mantovani, direttore Affari Legali, Marco Petracchini, direttore Internal Audit, e Pierluigi Renzi delle Risorse Umane e Organizzazione.

Potrebbero interessarti anche