Romani divisi sulla statua di Giovanni Paolo II

statuapapaSLIDERLa scultura bronzea è stata inaugurata in piazza dei Cinquecento. Ma a molti romani proprio non piace

 

ROMA – Una statua di oltre cinque metri, fusa in bronzo con una patina color argento con prevalenza di verde che raffigura l’immagine di Giovanni Paolo II, con una lavorazione concava, simbolo dell’accoglienza. L’opera dello scultore Oliviero Rainaldi – donata alla città di Roma dalla fondazione Silvana Paolini Angelucci – è stata inaugurata ieri in piazza dei Cinquecento, di fronte al capolinea degli autobus.

La statua è piaciuta al sindaco Gianni Alemanno, che l’ha definita “bella e suggestiva, un’opera moderna che come tale stimola e muove la fantasia”. Ma sono in molti i romani scontenti della statua, che a prima vista sembra quasi “sporca” e “troppo spoglia” e che “non riesce ad esprimere quell’idea di abbraccio che invece vorrebbe veicolare”. Tanti i passanti che, questa mattina, si fermano ad osservare il monumento. A molti piace, ma a molti altri no: “L’imponenza mette quasi soggezione – spiega una ragazza appena arrivata a Roma dalla Calabria – e mal si sposa con un papa che, invece, era di tutti”. Qualcuno, addirittura, chiede di toglierla perché “ci fa fare brutta figura con i turisti”. Soddisfatto, invece, il cardinale Vallini, secondo cui “l’autore ha voluto esprimere in maniera originalissima il simbolo della reciproca accoglienza”.

{gallery}fotogallery/statua-papa{/gallery}

“La statua dedicata a Papa Wojtyla doveva essere la ciliegina sulla torta degli eventi previsti per la beatificazione di Giovanni Paolo II ma rischia di essere una macchia di fango permanente e oltraggiosa per la sua memoria” tuona il presidente della Commissione Cultura del Comune di Roma Federico Mollicone, che spiega che “il fatto che l’opera sia stata donata non presuppone l’accettazione passiva da parte della Sovrintendenza e dell’amministrazione capitolina. La statua – aggiunge – è quanto di più freddo e distante si possa immaginare” dall’immagine del papa polacco.

La statua è ispirata alla storica foto scattata nell’aula Paolo VI nel novembre del 2003, in occasione dell’udienza concessa ai membri e collaboratori del Pontificio Consiglio per gli Operatori sanitari. In quella circostanza Papa Wojtyla avvolse scherzosamente con il mantello un bambino.

Potrebbero interessarti anche