Ponte della Musica, l’inaugurazione slitta ancora

ponte-musica-sliderPrevista per il 2010 è slittata al prossimo mese. Comune: colpa di materiali fallati. Pd: nuovo flop Alemanno

 

ROMA – Nuovo slittamento per l’inaugurazione del Ponte della Musica, che collegherà le due sponde del Tevere all’altezza dell’Auditorium, del Teatro Olimpico e dello Stadio Olimpico. Il problema, spiegano dall’assessorato all’Urbanistica, è una serie di doghe e assi di legno fallate provenienti dall’estero. “Ci siamo presi l’impegno di inaugurare solo opere che funzionano realmente”, si è affrettato a spiegare il sindaco Gianni Alemanno.

Ma in realtà c’è chi giura che i lavori siano ancora in alto mare. L’inaugurazione del Ponte era stata fissata inizialmente per lo scorso anno, poi era stata spostata al 21 aprile di quest’anno, giorno del Natale di Roma. Da allora è stata nuovamente rinviata a questa settimana perché, aveva spiegato l’assessore Corsini, gli impegni erano “così concentrati” che all’evento sarebbe stato riservato “uno spazio inadeguato, mentre l’apertura di un ponte a Roma è un fatto storico: l’ultimo risale a decenni fa”.

Ora il nuovo rinvio, si parla di una decina di giorni. Per il Pd di Roma “si allunga la lista dei flop di Alemanno e della sua Giunta. L’arrampicarsi sugli specchi dell’assessore Corsini – ha spiegato il segretario romano del partito di opposizione, Marco Miccoli – fa sorridere. Resta il fatto che comunque ancora non ci ha spiegato quali siano le grandi o medie opere ideate e progettate dalla Giunta Alemanno che andranno a concretizzarsi nei prossimi mesi”. Tra l’altro, accusa il Pd, dal 2007, anno in cui sono iniziati i lavori, non si è ancora proceduto alla sistemazione di piazzale Maresciallo Giardino, che costituisce lo sbocco del ponte pedonale dal lato del Foro Italico: senza una riqualificazione della zona il ponte perderebbe molto del suo valore urbanistico, approdando sul Lungotevere Maresciallo Giardino che in quel punto è una strada ad alto scorrimento.

Il Ponte della Musica, lungo 190 metri, è un’opera avviata dalle precedenti amministrazioni di centro-sinistra ed è costato otto milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche