Toto compra dai Benetton l’autostrada Roma-L’Aquila-Teramo

Autostrada_Roma-LAquilaTornato in salute dopo la cessione di Air One, Toto acquista per 89 milioni il 60% della Strada dei Parchi

 

ROMA – Carlo Toto comincia ad impiegare il “tesoretto” ricavato dalla fantastica operazione di cessione della sua Air One alla cordata dei capitani coraggiosi di Alitalia-Cai, con la “benedizione” di Intesa S.Paolo. All’epoca, come si ricorderà, il costruttore originario di Chieti ricevette in cambio un pacchetto del 5,3 per cento della nuova Alitalia, un bel po’ di soldi cash (circa 250 milioni di euro) e soprattutto il trasferimento ad Alitalia dei 490 milioni di debiti finanziari legati agli aerei Air One passati nella nuova società. Come se non bastasse, Toto riuscì anche a garantirsi il ruolo di fornitore dei nuovi apparecchi alla compagnia di cui è diventato azionista e consigliere di amministrazione.

Ora la sua Toto Costruzioni Generali ha appena acquistato da Autostrade per l’Italia (Aspi), società interamente controllata dal gruppo Atlantia (Benetton), una partecipazione pari al 60% del capitale della Strada dei Parchi, titolare della concessione autostradale A24 Roma-L’Aquila-Teramo e A25 Torano-Pescara. Il controvalore è di circa 89 milioni. Più nel dettaglio, Autostrade per l’Italia ha girato a favore di Toto Costruzioni Generali una partecipazione pari al 58% del capitale sociale di Strada dei Parchi per un controvalore di circa 86 milioni di euro, concedendole però un’opzione di acquisto per il restante 2% del capitale a fronte di un corrispettivo pari a 3 milioni di euro.

Il trasferimento delle azioni è stato reso possibile grazie al verificarsi di tutte le condizioni sospensive cui era subordinato:
1. Sottoscrizione fra Strada dei Parchi e ANAS dei rispettivi atti di recepimento ai fini dell’efficacia della Convenzione Unica.
2. Sottoscrizione da parte di Strada dei Parchi S.p.a. di un project financing, il primo del genere in Italia nel settore autostradale, dell’importo di 570,5 milioni di euro per la copertura degli investimenti che la Concessionaria sarà chiamata a realizzare in esecuzione della suddetta Convenzione
3. Nulla osta da parte dell’Antitrust per l’acquisizione del controllo di Strada dei Parchi da parte di Toto Costruzioni Generali, in quanto essa “non determina la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sui mercati interessati”.

Per realizzare i futuri investimenti previsti dalla Convenzione sottoscritta con ANAS,  Strada dei Parchi ha sottoscritto il project financing da 570,5 milioni di euro con un pool di primari istituti di credito nazionali ed internazionali, quali Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo, Dexia Crediop, ING, Monte dei Paschi di Siena, Société Générale, Unicredit e West LB, nonché controparti finanziarie istituzionali come la Cassa Depositi e Prestiti e la SACE. Si  sta inoltre lavorando per consentire l’ingresso anche della Banca Europea degli Investimenti nell’operazione.

L’investimento più consistente riguarda la realizzazione delle complanari sul tratto urbano dell’autostrada A24 (Roma-L’Aquila-Teramo) tra la Barriera di Roma Est e Via Palmiro Togliatti. La costruzione dell’opera viaria, appena avviata, durerà 36 mesi, con ultimazione prevista per il mese di giugno 2014, e costerà 256 milioni di euro.”La realizzazione delle due complanari – ha affermato il Presidente dell’Anas, Pietro Ciucci -, una per ogni carreggiata, e la conseguente separazione dei flussi di traffico locali da quelli di più lunga distanza, consentirà di aumentare la capacità di trasporto in entrambe le direzioni (in uscita da Roma per L’Aquila e viceversa). Saranno così ridotti i tempi di percorrenza, migliorati i livelli di sicurezza con un abbassamento del tasso d’incidentalità. La nuova configurazione della geometria dello svincolo di interconnessione tra l’autostrada A24 e l’autostrada del Grande Raccordo Anulare – con l’inserimento di due nuove rampe di maggior lunghezza – permetterà, inoltre, di diminuire l’attuale reciproca interferenza tra il traffico in transito lungo l’autostrada A24 e quello del GRA”.

Potrebbero interessarti anche