11:47 | Arrestati dai Carabinieri tre giovani rapinatori in poche ore

I Carabinieri del Gruppo di Roma, hanno arrestato in poche ore, tra le zone Anagnina e Laurentina, tre spietati rapinatori: un romano 17enne e due cittadini romeni di 31 e 23 anni. Il primo episodio risale alle 19.00 di ieri, quando il minorenne romano, sotto l’effetto di alcol, è salito a bordo dell’autobus n. 20 che da Tor Bella Monaca va all’Anagnina. Sul mezzo ha individuato la preda: uno studente di origini campane anch’egli 17enne, lo ha afferrato al collo e lo ha minacciato di morte costringendolo a farsi consegnare il portafogli e il cellulare. Non contento, il giovane malvivente ha assalito anche un altro passeggero a cui ha strappato di dosso una collana d’oro. Il tempestivo intervento dei Carabinieri della Compagnia Roma Casilina ha posto fine all’ira del minorenne ammanettandolo quando ancora era sul veicolo pubblico. L’arrestato, accompagnato presso il centro di prima accoglienza per minorenni di Via Virginia Agnelli, risponderà del reato di rapina.

Il secondo episodio riguarda l’arresto di altri due feroci rapinatori da parte dei Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola, a Piazzale Doueth, nei pressi della fermata metro Laurentina. I due, cittadini romeni, senza fissa dimora, sono andati in un casale abbandonato di via Sapori aggredendo con una sbarra di ferro un loro connazionale 26enne, che vi dimorava, strappandogli di dosso il portafogli contenente i documenti d’identità e 190 euro, per poi darsi alla fuga. La vittima a quel punto si è recata alla stazione dei Carabinieri, poco distante, per denunciare l’accaduto, fornendo ai militari la descrizione degli aguzzini. I Carabinieri dopo qualche ora hanno rintracciato i due malviventi li hanno bloccati ed ammanettati. La vittima è stata visitata dai medici dell’ospedale Sant’Eugenio, che gli hanno riscontrato contusioni ed escoriazioni al dorso ed alla gamba, con una prognosi di 4 giorni. Gli arrestati invece sono stati rinchiusi nel carcere di Regina Coeli e dovranno rispondere di rapina in concorso.

Potrebbero interessarti anche