10:49 | Contraffazione, sequestrato deposito con 300 mila capi

Oltre 300.000 capi d’abbigliamento, tra jeans, giubbotti e magliette, con marchi contraffatti pronti per essere immessi nel mercato della capitale e dell’intera penisola sono stati scoperti dagli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma che hanno sequestrato il deposito commerciale in cui la merce era stoccata e denunciato cinque persone all’Autorità Giudiziaria per reati contro la fede e l’economia pubblica.

Le indagini, condotte dai militari del I gruppo Roma sotto la direzione di Marianna Valvo della Procura della Repubblica di Nola, sono partite da alcuni controlli casuali su alcuni furgoni carichi di merce contraffatta all’ingresso della capitale. Con Gps ed intercettazioni telefoniche i finanzieri hanno individuato il luogo di produzione e di stoccaggio del materiale contraffatto e delineato le modalità operative dell’organizzazione che aveva la sua base logistica a Castelnuovo di Napoli da cui partivano alla volta di altre regioni, soprattutto Sardegna, Sicilia, Umbria e Lazio. Il blitz ha permesso di sequestrare i capi di abbigliamento con le più note griffe del mercato, tutte contraffatte, materiale grezzo, cucitrici, punzonatrici ed altra strumentazione idonea al confezionamento dei prodotti. Gli accertamenti proseguono per individuare tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nella filiera distributiva.

Potrebbero interessarti anche