17:29 | Borseggiatori in azione, sei arresti

Sei borseggiatori sono stati arrestati dai Carabinieri del Gruppo Roma nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio eseguiti lungo le strade della Capitale e a bordo dei mezzi di trasporto pubblico di superficie e sotterranei. Dovranno tutti rispondere dell’accusa di furto aggravato.

Il primo a cadere nella trappola dei Carabinieri della Stazione San Pietro è stato un cittadino egiziano di 46 anni che a bordo del famigerato autobus n. 64, proprio sotto gli occhi dei militari, giunto all’altezza di una delle fermate di Corso Vittorio Emanuele, ha tentato di sfilare un portafoglio dalle tasche di una turista cinese di 20 anni. Il borseggiatore è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, mimetizzati tra i turisti, hanno “pizzicato” due cittadini stranieri, un algerino di 48 anni ed un francese di 35 anni, subito dopo aver derubato un 26enne cittadino slovacco del portafoglio. Anche in questo caso i due furfanti sono stati accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo. Poco dopo, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato due borseggiatori romeni di 40 e 41 anni in via di San Gregorio. I due malviventi erano riusciti ad impossessarsi del borsello di una 74enne che stava passeggiando nei pressi del Colosseo.
In piazza Giuseppe Gioacchino Belli, infine, i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno stretto le manette ai polsi di un cittadino romeno di 19 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, che aveva appena rubato il portafogli di un turista coreano di 32 anni. In tutti i casi, la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Potrebbero interessarti anche