11:35 | Stazione Termini, nelle ultime ore tre arresti e quattro sanzioni

La Stazione Termini rimane per i Carabinieri del Gruppo di Roma uno degli obiettivi maggiormente interessati dai controlli, diurni e notturni, finalizzati a prevenire ed eventualmente reprimere ogni fenomeno di illegalità. Nelle ultime ore sono state tre le persone arrestate e quattro quelle sanzionate a piede libero. All’interno del Forum Termini i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno arrestato due giovani italiani, di 18 e 19 anni, sorpresi dopo aver rubato alcuni capi di abbigliamento. La coppia ha scelto alcuni capi, forzando le placche antitaccheggio è uscita senza pagare. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio mentre i due ladri sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Poco più tardi i militari hanno arrestato anche un cittadino egiziano di 25 anni, senza fissa dimora già conosciuto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il giovane spacciatore è stato sorpreso nei pressi di via Marsala, in possesso di 10 involucri contenenti complessivamente 130 g. di marijuana e circa 500 euro in contanti, sequestrati assieme alla droga, poiché ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio. Portato in caserma è stato trattenuto in attesa di essere processato con il rito direttissimo.

Nei pressi di via Marsala e viale De Nicola, invece, i militari hanno sorpreso due cittadini senegalesi di 27 e 37 anni, entrambi senza fissa dimora, mentre chiedevano denaro agli automobilisti che parcheggiavano le loro auto nello spazio dove era già prevista la sosta a pagamento. Sono stati entrambi sanzionati per “esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore” così come previsto dall’art. 7 comma 15 bis del Codice della Strada. I militari hanno contestato anche a due cittadini bengalesi di 26 e 44 anni, una violazione amministrativa per commercio ambulante non autorizzato con contestuale sequestro della merce che stavano vendendo fuori la Stazione.

Potrebbero interessarti anche