16:53 | Furto e riciclaggio di auto, arrestato 46enne egiziano

Un vero e proprio “cimitero” di autovetture rubate è stato scoperto dai Carabinieri della Stazione di Ladispoli in un’area recintata di circa 100mq di proprietà di un commerciante egiziano di 46 anni. Nella rimessa dell’uomo, impiegato proprio nel campo dei ricambi per autovetture, i Carabinieri hanno rinvenuto un container ed un capannone all’interno dei quali erano state immagazzinate, sotto a grossi teloni, le “scocche” tagliate in due di 4 lussuosi e nuovissimi modelli di Suv della BMW, risultati rubati il mese scorso in varie zone della Capitale, del valore complessivo di oltre 500.000 euro.

Le auto erano state minuziosamente smontate ed ogni minimo componente era stato sigillato ed imballato, pronto per essere venduto come pezzo di ricambio. Un piano ben congegnato, rovinato da un apparato satellitare installato proprio su uno dei Suv “cannibalizzati”: il segnale di allarme è partito dalla centralina ed ha fornito alla centrale operativa dei Carabinieri la sua esatta posizione, facendo saltare il buisiness del cittadino egiziano. Oltre ai veicoli, nel deposito i militari hanno sequestrato targhe, documenti ed effetti personali dei legittimi proprietari delle auto. Il 46enne è stato associato al carcere di Civitavecchia dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di fronte alla quale dovrà rispondere dell’accusa di riciclaggio.

Potrebbero interessarti anche