Montezemolo, battitore per un giorno

LUCA_CORDERO_DI_MONTEZEMOLO_4_resizeAll’asta di beneficienza venduti tra gli altri il casco replica di Michael Schumacher e una giornata a Maranello

Il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, si è trasformato per una sera battitore d’asta di beneficenza al Circolo Canottieri Aniene, di cui è socio, in favore della onlus La Magia di un Sorriso. Obiettivo: raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di un respiratore per il reparto di emergenza pediatrica del Policlinico Umberto I.

Valletta d’eccezione della serata la moglie di Montezemolo, Ludovica Andreoni. Prestigiosi i lotti messi all’asta: diversi accessori e abiti firmati Armani, Cavalli, Fendi e Missoni, collier di Damiani, una poltrona Frau Vanity Fair e alcune chicche da sportivi, come il casco-replica di Schumacher prodotto dalla Ferrari in edizione limitata (non poteva mancare visto il battitore!), o le magliette autografate da Milito ed Eto’o per i simpatizzanti interisti. E non è mancata la tuta da ginnastica firmata da Totti, per la gioia dei tifosi giallorossi.

Incasso della serata 80 mila euro. A ringraziare i benefattori il padrone di casa, il presidente dell’Aniene Giovanni Malagò. Al cocktail finale nella terrazza sul Tevere hanno preso parte, il direttore generale dell’Umberto I Antonio Capparelli, il rettore della Sapienza, Luigi Frati, Corrado Moretti, primario dell’area dell’emergenza pediatrica al Policlinico Umberto I, Carlo Rossella, Carla Fendi, Giorgio Vaccaro, Polissena Di Bagno, Carlo Perrone. A partecipare alla buona causa volti noti e meno noti, da Ornella Vanoni all’ex ds della Roma Daniele Pradè, Maria Monsè e Michaela Calabresi Marconi. Il presidente Montezemolo, che ha prestato volto e voce, ha anche lanciato un appello alla governatrice del Lazio, Renata Polverini, per la pediatria d’urgenza e il servizio trasporto emergenza neonatale del Policlinico Umberto I, “affinché garantisca una copertura adeguata dell’organico medico che è largamente al di sotto dei livelli standard di sicurezza”.

di Nerina Stolfi, foto di Mario Pizzi

{gallery}fotogallery/montezemolo{/gallery}

Potrebbero interessarti anche