Canoa, Anna Alberti è oro in coppa del mondo

CanoaOltre alla triestina conquistati anche l’argento di Michele Vianello e due bronzi. Prossima sfida i mondiali a Singapore

ROMA – Una medaglia d’oro, una d’argento e due di bronzo. Sono arrivati anche risultati azzurri di prestigio a completare il successo a Roma della prima giornata della Coppa del Mondo di Maratona. Anna Alberti, 24 anni, triestina (gareggia per l’Academy Bari), un buon curriculum da junior, under 23 e senior nella velocità, è riuscita a battere la concorrenza delle specialiste dei paesi scandinavi e delle britanniche aggiudicandosi la vittoria al termine dei quasi 26 chilometri della gara senior femminile. Sui 4300 metri del circuito allestito sul Tevere, tra Ponte Flaminio e Ponte Milvio, l’azzurra ha saputo restare nel gruppo di testa che, giro dopo giro, s’è avvantaggiato e poi far valere il suo migliore sprint da velocista in vista del traguardo.

L’argento ha premiato la gara del padovano Michele Vianello nella gara junior della canadese monoposto, vinta dallo spagnolo Ruben Gomez, mentre hanno chiuso con il bronzo sia Enrico Calvi nella canadese monoposto senior vinta dal ceco Vaklav Dubsky sia Alessandro Bonacina nel K1 junior che ha visto il successo del britannico Albert Hicks. Soltanto quinto Matteo Graziani, il migliore degli azzurri nella gara del K1 senior che ha concluso la prima giornata della Coppa del Mondo romana. Anche lui è riuscito a rimanere nel quintetto che, subito dopo il primo giro s’è insediato al comando, ma ha sempre dovuto recuperare dopo ogni trasbordo e alla fine non ha avuto più benzina per lo sprint.

Soddisfatta di questa giornata d’esordio Adriana Gnocchi consigliere della federcanoa responsabile del settore. ‘’Abbiamo portato a Roma dei ragazzi promettenti che vogliamo valutare anche in prospettiva degli europei in programma in Francia, a St.Jean de Losne, dal 22 al 24 del mese prossimo, e poi dei Mondiali che si svolgeranno a Singapore a fine ottobre. Sono particolarmente contenta per Anna Alberti che nella maratona può trovare la sua migliore espressione’’.
‘’Sono una da distanze più lunghe – conferma la triestina – ho fatti piazzamenti in gare internazionali sia under 23 sia senior, ma lo sprint secco che prevale oggi mi si addice meno. Ora questa vittoria mi incoraggia a proseguire e a preparare gli Europei del mese prossimo’’.

Spettacolari, soprattutto sotto il sole di una giornata romana di piena estate, le fasi di trasbordo che, sui prati della Canottieri Aniene che si affacciano sul Tevere, hanno impegnato i concorrenti in faticose fasi di uscita dall’acqua con la canoa in braccio o sulle spalle per percorrere di corsa 200 metri prima di potere riprendere a pagaiare. Fasi seguite dal tifo e dagli applausi dal bordo Tevere e dalle terrazze del circolo che, insieme con il Comitato Regionale Lazio della Fick e la Canottieri Tirrenia Todaro, organizza la Coppa del Mondo romana.

Potrebbero interessarti anche