18:00 | 150 anni dell’Osservatore romano: il Papa domani visiterà la redazione del quotidiano

Il Papa nella mattinata di domani visiterà la sede dell’Osservatore romano, in occasione dei 150 anni dalla fondazione del “suo” giornale. La notizia era stata anticipata venerdì scorso dal cardinale Tarcisio Bertone, durante la messa da lui celebrata proprio in occasione dell’anniversario del quotidiano. Nei giorni scorsi Benedetto XVI ha indirizzato al direttore dell’Osservatore romano, Giovanni Maria Vian, un messaggio augurale in cui sottolinea la “singolarità e responsabilità” del quotidiano, “uno degli strumenti privilegiati a servizio della Santa Sede e della Chiesa”, impegnato da un secolo e mezzo nella divulgazione del magistero dei papi”.

Ripercorrendo pagine cruciali della storia, Benedetto XVI evoca le origini del foglio serale, nato “per iniziativa privata con l’appoggio del Governo pontificio”; il quotidiano si era definito “politico religioso” e si proponeva “come obiettivo la difesa del principio di giustizia, nella convinzione, fondata sulla parola di Cristo, che il male non avrà l’ultima parola. Tale obiettivo e tale convinzione furono espressi dai due celebri motti latini che, sin dal primo numero del 1862, si leggono sotto la sua testata: Unicuique suum e, soprattutto, “Non praevalebunt” (Mt, 16,18)”.

Potrebbero interessarti anche