La Conferenza della FAO approva l’incremento del budget

diouf-faoUn milione di dollari per il prossimo biennio. Un miliardo invece dovrebbe arrivare dai contributi volontari

ROMA – La Conferenza della FAO ha approvato all’unanimità un budget di 1.005,6 milioni di dollari per il programma regolare del biennio 2012-2013, equivalente ad un incremento dell’1,4 per cento rispetto al biennio in corso.
Il budget copre la completa attuazione del programma di lavoro proposto e del Piano di azione immediato per il rinnovamento della FAO. Nel riconoscere la necessità di una protezione finanziaria per i programmi della FAO, i membri dell’organizzazione hanno chiesto al direttore generale, Jacques Diouf, che si incrementino efficienza e razionalizzazione per economizzare ulteriori 34,5 milioni di dollari in aggiunta a quelli già preventivati. 
Il livello del budget e la sua approvazione all’unanimità sono stati considerati espressione di fiducia nell’Organizzazione da parte della Conferenza, che la scorsa settimana ha eletto il brasiliano José Graziano da Silva nuovo direttore generale, a partire dal 1° gennaio 2012.
 In aggiunta, la FAO spera di ricevere nel corso del prossimo biennio circa 1,4 miliardi in contributi volontari da paesi membri ed associati. “Che queste risorse fuori bilancio superino il budget regolare è un’ulteriore dimostrazione della fiducia dei membri nell’organizzazione”, ha commentato Diouf nel suo intervento di chiusura della Conferenza.

La Conferenza nell’elogiare “i risultati straordinari raggiunti come direttore generale da Diouf nel corso di tre mandati”, ha annunciato che in conformità con la raccomandazione della 26ma Conferenza regionale per l’Africa, ha istituito un “Premio Jacques Diouf per la Sicurezza Alimentare” come tributo al suo lavoro per l’Organizzazione. 
Il premio di 25.000 dollari sarà assegnato ogni due anni a singoli individui o istituzioni per avere dato, a giudizio del Comitato di selezione, il contributo più significativo al miglioramento della sicurezza alimentare nel biennio precedente.

Tributi separati e lodi all’operato di Diouf, che termina il suo mandato il 31 dicembre dopo 18 anni in carica, sono stati anche espressi da singoli paesi membri e da Papa Benedetto XVI nel corso dell’udienza in cui ha ricevuto i delegati della Conferenza, venerdì scorso.
 Il Papa ha elogiato il direttore generale per la sua “competenza e devozione, che ha consentito alla FAO di affrontare problemi e crisi derivati da cambiamenti mondiali che hanno avuto ripercussioni a volte drammatiche sul suo campo di attività”.

Potrebbero interessarti anche