17:17 | Viterbo, ingenti danni a causa del maltempo

Un’ondata di maltempo si è abbattuta sulla provincia di Viterbo. La zona più colpita è stata quella di Ronciglione, tanto che il Comune ha chiesto lo stato di calamità naturale. Pioggia e grandine hanno allagato le strade, divelto sampietrini e asfalto. Sono state travolte anche delle automobili e allagati bar, botteghe e case. “Sono in corso accertamenti dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali – dice il sindaco Massimo Sangiorgi – e i danni, ad una prima approssimazione, ammontano a diverse centinaia di migliaia di euro”. Tronchi e rami sono stati spezzati dalle raffiche di vento a Capranica e Vetralla.

Problemi sono stati segnalati anche a Nepi e Castel Sant’Elia, dove si sono verificati numerosi allagamenti e smottamenti. Innumerevoli le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco. Cinque persone sono rimaste imprigionate in due auto sommerse dall’acqua fino ai finestrini. Sono state messe in salvo dai pompieri di Civita Castellana. Un nubifragio si è abbattuto anche su Viterbo. Numerose strade sono rimaste allagate. Disagi si sono registrati anche sui Monti Cimini, dove i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per rimuovere alberi e rami finiti sulla carreggiata.

Potrebbero interessarti anche