Giochi, parte oggi la rivoluzione online

casino-onlineCertificazioni in tempo reale, nuove regole, più controlli e sicurezza per i giocatori. Così cambia la disciplina dei giochi

ROMA – Poche ore e partirà la prima fase della rivoluzione del gioco online legale, che si completerà il 18 luglio con il via libera al poker in versione cash e ai casinò games. Intanto, cambia la disciplina dei conti di gioco, che saranno “certificati” in tempo reale da Aams, Sogei e Agenzia delle Entrate: a partire da oggi alle 7, secondo il calendario stilato dai Monopoli di Stato, tutti gli account saranno verificati dalle autorità, che accerteranno l’esattezza del codice fiscale del giocatore e autorizzeranno – nel giro di pochi decimi di secondo – le operazioni di gioco.

Sparisce così, al termine del lungo processo di adeguamento dei sistemi degli operatori dettato dalla legge comunitaria 2009, il rischio di utilizzo dei conti da parte di minorenni o di prestanome che hanno utilizzato finti codici fiscali per operazioni poco trasparenti relative a riciclaggio o rivendita di scommesse. Sia i vecchi conti di gioco – per i quali è in corso in queste ore un massiccio trasferimento di dati dai concesisonari a Sogei – che quelli attivati da domani in poi saranno sottoposti alle nuove regole. Nessun effetto negativo, secondo fonti degli operatori e dei Monopoli di Stato interpellate da Agipronews, è previsto sulla operatività dei giochi, a parte qualche possibile inconveniente tecnico nelle ore immediatamente successive allo “switch” del sistema: Bingo, scommesse e skill games (tra cui i tornei di poker nella versione più recente, con un massimo di 250 euro di buy-in) continueranno a funzionare senza modifiche apparenti per i giocatori, che saranno però garantiti da un superiore livello di controllo da parte dello Stato e dovranno d’ora in poi indicare la cifra massima di deposito di denaro (non ancora la cifra che si intende giocare: una funzione questa che sarà introdotta solo tra 12 mesi) sul proprio conto di gioco, da calcolare su base giornaliera, settimanale o mensile.

Si tratta della prima forma concreta di autoregolamentazione per i giocatori nel settore del gaming, un’esclusiva dell’Italia a livello europeo. Il livello di sicurezza dei conti online sarà anche assicurato dall’obbligo per i titolari dei conti di cambiare ogni tre mesi il proprio Pin di accesso: un codice alfanumerico ultrasicuro per il quale non si potranno utilizzare estremi del giocatore quali nome, cognome o data di nascita.

Potrebbero interessarti anche