17:40 | Fallimento Bravaitalia, anche Mezzaroma tra gli imputati

E’ iniziato davanti ai giudici della VII sezione penale del tribunale di Roma il processo per il crack della società ‘Bravaitalia spa’ che editò all’inizio degli anni 2000 l’omonimo sito web che doveva servire da vetrina per l’imprenditoria di casa nostra.

Sotto accusa ci sono 18 persone.Tra i manager, liberi professionisti e nomi della finanza, ci sono anche Marco Mezzaroma, da poche settimane marito del ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, Corrado Pesci (figlio dell’attrice Virna Lisi), Umberto Belliazzi (dirigente Fiat negli anni ’90) e Vincenzo Marini Recchia, in passato alla tesoreria del partito comunista.

Bancarotta fraudolenta è l’accusa contestatagli, avrebbero sperperato 18 miliardi delle vecchie lire tra il ’99 e il 2001. L’azienda fallì nel giugno del 2002.

Potrebbero interessarti anche