16:24 | Civitavecchia, scoperto caso di Tbc nel centro di accoglienza immigrati

Un caso di tubercolosi polmonare é stato scoperto nel Centro di accoglienza per richiedenti asilo allestito nella caserma De Carolis di Civitavecchia, dove negli ultimi mesi sono stati trasferiti gruppi di immigrati che erano sbarcati anche da Lampedusa.
L’infezione da Tbc è stata accertata su un cittadino ghanese di circa 35 anni, ora ricoverato nell’ospedale Spallanzani di Roma. I responsabili dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia, nel cui pronto soccorso l’immigrato era stato trasportato dopo un malore, hanno segnalato il caso alla Asl RomaF, proponendo la chiusura del centro di accoglienza e l’intensificazione dei controlli sanitarie interni. La Tbc polmonare è stata confermata dalle prime analisi eseguite nel pronto soccorso del San Paolo.

Indagini più approfondite sono in corso di esecuzioni allo Spallanzani di Roma. Secondo quando si è appreso, il Cara, gestito dalla cooperativa sociale Domus Caritatis, che attualmente ospita circa 250 immigrati, non è provvisto di un presidio sanitario interno. La decisione sull’eventuale chiusura è attesa per le prossime ore.

Potrebbero interessarti anche