17:35 | Dal borseggio alla rapina, il passo è breve. Arrestate quattro ragazze nomadi

Era una vera e propria “batteria in rosa” nata per mettere a segno borseggi a bordo dei mezzi pubblici, quella bloccata questa mattina dai Carabinieri della Stazione Roma Via Vittorio Veneto. Cinque ragazze nomadi, tra cui una 14enne, tutte esperte del settore e con una lunga lista di precedenti, sono state sorprese all’interno di un convoglio della metropolitana Linea B dove avevano chiuso in un angolo la loro vittima, un ragazzo italiano di 35 anni, “colpevole” di essersi reso conto che gli avevano sfilato dalle tasche il portafoglio. A quel punto è scattata la rappresaglia: le ladre lo hanno aggredito tutte insieme, prendendolo a calci e schiaffi.

I militari, in servizio antiborseggio in abiti civili, sono riusciti a bloccare le quattro borseggiatrici prima che potessero aprirsi le porte e fuggire lungo la banchina, confondendosi tra gli altri passeggeri. Il portafogli, contenente tra l’altro 1.000 euro in contanti, è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario che non ha riportato problemi fisici, ma solo un grande spavento. Le quattro nomadi maggiorenni, di età compresa tra i 20 ed i 36 anni, sono state associate alla sezione femminile del carcere di Rebibbia mentre la minore è stata denunciata a piede libero. Dovranno tutte rispondere di rapina.

Potrebbero interessarti anche