12:58 | Proponevano consumazioni extra, due fratelli in manette per spaccio

Sono stati arrestati dagli agenti del Reparto Volanti, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due fratelli di 21 e 23 anni che offrivano “consumazioni extra” agli avventori di un bar di via Battistini, nella zona dell’Aurelio, dove i due lavoravano come baristi.

Tutto è partito dalla segnalazione di alcuni giovani della zona che nei giorni scorsi hanno avvicinato i poliziotti di una Volante in transito, segnalando lo strano comportamento dei due che in più occasioni, all’insaputa del gestore, avevano proposto l’acquisto dello stupefacente ad alcuni minori. Ieri gli agenti, entrati all’interno del locale, si sono accorti dello strano movimento di uno dei due che alla vista degli uomini in divisa ha “lanciato” uno sguardo all’altro come per avvisarlo della presenza della Polizia. I poliziotti insospettiti hanno deciso di approfondire il controllo ispezionando l’armadietto in uso ai dipendenti del bar, trovando conferma alla segnalazione. All’interno di quello in uso ai fratelli, gli investigatori hanno rinvenuto 104 grammi di hashish suddiviso in dosi, pronte per essere spacciate e un bilancino di precisione.

Nella successiva perquisizione domiciliare, gli agenti hanno sequestrato altri 6 panetti di droga dello stesso tipo di quello precedentemente rinvenuto, per un peso complessivo di  481 grammi, un secondo bilancino di precisione e un block-notes, riportante cifre, nomi e numeri di telefono inerenti l’attività di spaccio. Terminata la perquisizione i due, C.U. di 21 anni e M.U. di 23, entrambi romani, sono stati arrestati. Messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, saranno giudicati per direttissima nella mattinata odierna.

Potrebbero interessarti anche