Terremoto al vertice della Gdf

Guardia_di_Finanza_sfilata_sliderIl Comandante generale Di Paolo dispone un ampio movimento nelle posizioni di vertice della GdF

ROMA – In un comunicato ufficiale, il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Nino Di Paolo, informa di aver illustrato stamattina al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti, i nuovi criteri di impiego degli Ufficiali Generali. I contenuti dell’incontro, volti a garantire una migliore funzionalità e ad evitare potenziali criticità nella gestione dei Comandi, sono stati pienamente condivisi dal Ministro.

In particolare, nell’attribuzione degli incarichi territoriali della GdF d’ora in avanti saranno osservati i seguenti criteri:

– I Comandanti Interregionali non saranno preposti ai comandi ubicati presso sedi ove abbiano ricoperto l’incarico di Comandante Regionale;

– I Comandanti Regionali non saranno preposti ai comandi ubicati presso sedi ove abbiano ricoperto l’incarico di Comandante Provinciale;

– I Comandanti Provinciali non saranno preposti ai comandi ubicati presso sedi ove abbiano ricoperto l’incarico di Comandante del Nucleo di Polizia Tributaria.

Dal momento che le nuove disposizioni regolamentari giungono dopo le note vicende giudiziarie che hanno coinvolto alcuni dei vertici dell’Arma, “romacapitale.net” si astiene da qualunque interpretazione più o meno autentica, più o meno apocrifa, del loro significato istituzionale e si limita a dare notizia dei movimenti.

Alla luce infatti dei suddetti criteri, nonché in relazione alle promozioni in atto, ai prossimi congedi dei Generali di Corpo d’Armata e agli avvicendamenti nella carica di Comandante in seconda, il Comandante Generale Di Paolo ha disposto i seguenti trasferimenti.

– Gen. C.A. Marcello Gentili: da Comandante Interregionale Firenze a Comandante Interregionale Roma, con decorrenza 22 settembre p.v.;

– Gen. C.A. Emilio Spaziante: da Comandante Interregionale Roma a Comandante Aeronavale Centrale Roma, con decorrenza 26 settembre p.v.;

– Gen. C.A. Vito Bardi: da Comandante Interregionale Napoli a Ispettore per gli Istituti di Istruzione Roma, riserva decorrenza;

– Gen. C.A. Vincenzo Delle Femmine: da Vice capo di Gabinetto del Ministro dell’Economia e delle Finanze a Comandante Interregionale Milano; effetto dall’assunzione della carica di Comandante in Seconda da parte del Gen. C.A. Daniele Caprino;

– Gen. D. in promozione Michele Adinolfi: da Capo di stato Maggiore del Comando Generale a Comandante Interregionale Firenze, con decorrenza 15 settembre p.v.;

– il Gen. D. Edoardo Valente assumerà l’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando Generale, dalla partenza del Gen. D. in promozione Michele Adinolfi;

– il Gen. Sebastiano Galdino assumerà l’incarico di Sottocapo di Stato Maggiore del Comando Generale, dalla partenza del Gen. D. Edoardo Valente.

Gli effetti conseguenti al movimento del Gen. C.A. Bardi e al congedo del Gen. C.A. Gentili (8 febbraio 2012) saranno valutati in relazione al conferimento delle promozioni al grado vertice previste per l’anno 2012.

Potrebbero interessarti anche