16:25 | Antidroga e antirapina, blitz a ripetizione degli agenti squadra mobile

Gli agenti della Squadra Mobile, nel corso delle ultime 48 ore, hanno fatto scattare una serie di blitz antidroga e antirapina in varie zone della città che hanno condotto all’arresto  di 9 persone e a tre denunce in stato di libertà. Nel corso dei servizi antirapina per tre persone sono scattate le manette. Si tratta di tre romani 49enni fermati per un controllo nella zona di Campo dei Fiori.  L’atteggiamento dei tre compagni che si aggiravano per la strada mostrando particolare interesse alle gioiellerie, ha insospettito gli investigatori che li hanno fermati per un controllo dal quale sono emersi i loro “trascorsi”. Esteso il controllo ai due scooter risultati entrambi di provenienza furtiva, all’interno dei quali sono stati recuperati una pistola semiautomatica di fabbricazione slava “Crvena Zastava” completa di caricatore, una parrucca, cappellini e occhiali da sole. Terminati gli accertamenti per i tre sono scattate le manette e contestualmente una denuncia in stato di libertà. Dovranno rispondere di porto abusivo di arma da sparo e ricettazione. Non si esclude che fossero alla ricerca di un obiettivo da colpire. Analoga situazione si è verificata in Viale Aventino, nella zona del Celio. Gli agenti dopo aver controllato un’auto con tre persone sospette a bordo, hanno notato sul sedile posteriore, accanto al passeggero, 2 caschi da motociclista. Non sapendo giustificarne il possesso, gli occupanti, sono stati sottoposti ad ulteriore accertamenti. Nell’auto e addosso ai sospetti sono stati trovati tre coltelli e un bastone della lunghezza di circa un metro. Tutti pregiudicati, i tre sono stati denunciati per porto ingiustificato di arma da taglio e del bastone.

Tre le operazioni antidroga che nelle ultime ore hanno portato all’arresto di altre 6 persone. Nell’ambito di due diverse operazioni gli agenti della Squadra Mobile sono risaliti a dei “coltivatori” di marijuana. Finiti in manette due soggetti ad Acilia, dovranno rispondere di detenzione e produzione di sostanza stupefacente. I due sono stati trovati in possesso di 600grammi di cocaina ed in un giardino di loro pertinenza, all’interno di una serra, sono state rinvenute oltre trenta piante di marijuana. Stessa sorte per un 61enne di Rieti residente a Primavalle. Trovato in possesso di quasi 3kg di piante di marijuana coltivate in un terreno di sua proprietà. Anche in questo caso per l’uomo sono scattate le manette. Tre pusher sono stati invece sorpresi nel quartiere di San Lorenzo. Si mescolavano tra i giovani per poter smerciare hashish e marijuana senza destare sospetti. Con questo stratagemma i tre pusher nordafricani pensavano di eludere i controlli delle Forze dell’Ordine. Non avevano considerato però che, tra la folla, avrebbero potuto incontrare gli uomini della Squadra mobile impegnati nei servizi antidroga, che ieri sera li hanno smascherati e arrestati. Sequestrate una quarantina di dosi tra hashish e marijuana e denaro contante provento dell’illecita attività.

Potrebbero interessarti anche