10:09 | Napolitano: “Il caso Battisti è una lesione dei nostri diritti”

La mancata estradizione dal Brasile dell’ex terrorista Cesare Battisti ”resta una lesione profonda dei nostri diritti”. Sono le parole del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano scritte in una lettera pubblicata oggi sul quotidiano La Stampa. ”Ho sempre promosso e sostenuto ogni iniziativa per ottenere dal Brasile la consegna di Battisti all’Italia – spiega il Capo dello Stato – e ho deplorato la decisione, a noi contraria, del Supremo Tribunale Federale. L’esisto negativo della procedura ha un significato profondamente lesivo del rispetto dovuto agli accordi sottoscritti e alle ragioni della lotta contro il terrorismo e per la difesa nel suo ordinamento costituzionale, che l’Italia ha condotto nella piena osservanza delle regole di uno Stato di diritto”. Nel ringraziare l’ex giudice istruttore di Milano, Giuliano Turone, che gli aveva spedito il suo libro ‘Il caso Battisti’, Napolitano aggiunge: ”Sono ancora convinto, come gia’ dissi nel gennaio 2011, che non siamo riusciti, istituzioni, politica, cultura ed espressioni civili, a far comprendere cosa abbia significato per noi la vicenda del terrorismo e quale forza straordinaria sia servita per batterlo. Sono quindi lieto che nella sua opera, che non deve esserle costata poca fatica, lei mostri di condividere questa convinzione”.

Potrebbero interessarti anche