14:44 | Sicurezza, vertice a Roma. Alemanno: “Nessun allarmismo”

La Roma criminale non esiste e non c’è nessuna emergenza. E’ quanto hanno dichiarato il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il sottosegretario agli Interni, On.le Mantovano, in conferenza stampa in Prefettura dopo il vertice sulla sicurezza e l’ordine pubblico nella Capitale.

“Le statistiche ci danno ragione – ha detto Mantovano – A Roma dall’inizio dell’anno sono stati compiuti 26 delitti, un dato nella media rispetto agli altri anni e di molto inferiore a quello di altre capitali europee, come Parigi e Londra dove tra gennaio e luglio 2011 si sono verificati rispettivamente 62 e 73 omicidi”. “Prima si risolveva un contrasto o una discussione con una scazzottata – ha concluso Mantovano – ora si usano i revolver o i coltelli. Ma su 26 omicidi dall’inizio dell’anno non più di due sono legati alla criminalità organizzata”.

Dello stesso avviso Gianni Alemanno. Il sindaco ha riconosciuto un incremento degli episodi di violenza, soprattutto tra i giovani, che però non è legato alle cosiddette infiltrazioni mafiose. “Stiamo lavorando – ha aggiunto – insieme alla Camera di commercio e alla Prefettura per intensificare i controlli sul territorio e individuare eventuali infiltrazioni della malavita nel tessuto economico e imprenditoriale capitolino. Ma non c’è nessuna emergenza”. Il sindaco ha poi annunciato che venerdì ci sarà un incontro in Campidoglio con il ministro Maroni. All’ordine del giorno anche la questione dell’organico delle Forze di Polizia in vista delle manifestazioni previste per l’autunno (a cominciare da quella del 6 settembre), la definizione del terzo patto per Roma sicura e la questione dell’usura.

Potrebbero interessarti anche