15:07 | Tbc al Gemelli, domani incontro tra Codacons e Regione Lazio

Non si placa la polemica del Codacons sull’emergenza tubercolosi al policlinico Gemelli. Alle tre domande che ieri l’associazione di consumatori aveva posto ai vertici del nosocomio e alla governatrice Polverini (dove lavorava come infermiere il marito dell’infermiera malata? Lavorava già nel 2004, quando aveva la pleurite tubercolare? L’illustre commissione incaricata dalla Polverini deve accertare anche questo o no?), se ne aggiunge oggi una quarta: chi effettua materialmente i test sui neonati a rischio contagio?

“Sappiamo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – che le analisi sono eseguite dagli ospedali San Camillo, Bambin Gesù e dallo stesso Gemelli. Mentre il primo nosocomio esegue i test ed elabora i risultati direttamente presso la propria struttura, non sappiamo chi esegua le analisi per conto del Bambin Gesù. Nello specifico vogliamo sapere se tali test siano condotti da laboratori o società esterne che abbiano un qualsiasi tipo di rapporto con il policlinico Gemelli”. Secondo il Codacons ci sarebbe dunque un conflitto d’interesse.

Intanto la terza sezione del Tar del Lazio (Consigliere Delegato Giuseppe Sapone), accogliendo il ricorso d’urgenza presentato dal Codacons, ha convocato per domani 2 settembre alle ore 9:30, la Regione Lazio e il Codacons.

Potrebbero interessarti anche