9:45 | Inchiesta Tbc, altri 17 bimbi positivi

Sale a 97 il numero dei bambini nati al policlinico Agostino Gemelli tra gennaio e luglio 2011, e risultati positivi al test del quantiferon sul dosaggio tubercolare. E’ questo il dato conclusivo della fase di monitoraggio dell’Unità di coordinamento della Regione Lazio, presieduta dalla presidente Renata Polverini, conclusa ieri. Sono dunque altri 17 i neonati le cui analisi hanno dimostrato la presenza del germe. I bambini contagiati, come hanno spiegato più volte i medici, non sono malati ma saranno comunque sottoposti a profilassi, cioè a un ciclo di sei mesi di isoniazide che dovrebbe garantire la loro completa guarigione. Complessivamente, nell’attività svolta sono state effettuate 1358 visite e test di cui sono pervenuti 1128 risultati, dei quali 96 emersi come positivi, con una media dell’8,5%.

Tra i bambini testati c’è anche il figlio dell’avvocato Giulia Bongiorno, di sette mesi, risultato negativo. L’avvocato però, insieme ad altre sei coppie di genitori, ha annunciato di essere a capo di una class action contro l’ospedale. In un’intervista al Corriere della Sera la Bongiorno sostiene che al policlinico “hanno mentito” dicendo che l’infermiera malata aveva cominciato a lavorare da febbraio 2011.

Nei prossimi giorni saranno sottoposti ai test i bimbi i cui genitori hanno deciso di posticipare la visita di controllo per questioni familiari.

Potrebbero interessarti anche