13:45 | Parla il vandalo delle fontane romane: “Cercavo attenzione”

L’avrebbe fatto per “attirare l’attenzione” sui suoi “problemi”. E’ quanto ha detto alle forze dell’ordine il cittadino romano di 52 anni fermato dai carabinieri questa notte e reo confesso degli atti vandalici ai danni di fontana di Trevi e fontana del Moro in piazza Navona.

Quest’ultimo episodio, di pochi giorni fa, costerà alla città di Roma almeno 10.000 euro in spese di restauro secondo una stima diffusa dall’assessore alla Cultura, Dino Gasperini.

Intanto, per trattenere l’uomo in stato di fermo, il sindaco ha chiesto il Trattamento sanitario obbligatorio. ”Questa mattina ho sentito il procuratore generale aggiunto e mi ha detto che la persona che è stata fermata potrà essere trattenuta soltanto per 24 ore complessivamente, perché  i reati che gli vengono ascritti non sono tali da comportare un arresto – ha spiegato il primo cittadino – Per questo, ho chiesto all’assessore ai Servizi sociali, Sveva Belviso, di dare un trattamento sanitario obbligatorio a questa persona in modo tale da poterla trattenere in ospedale, anche perchè da’ evidenti segnali di squilibrio”.

Potrebbero interessarti anche