16:52 | Manovra: domani a Roma poliziotti protestano contro governo

I poliziotti scendono ancora una volta in piazza domani per “denunciare pubblicamente la mancata attenzione del governo nei confronti dei loro diritti e del diritto alla sicurezza dei Cittadini”.

L’iniziativa di protesta è promossa dai sindacati Siap, Silp-cgil, Coisp e Anfp, alle ore 10, in Piazza Montecitorio per “manifestare il dissenso dei poliziotti nei riguardi di un governo che con quest’ultima manovra finanziaria ha saputo prevedere ulteriori tagli alle risorse destinate alla sicurezza del Paese piuttosto che investimenti e che ha oltremodo offeso la specificità del loro lavoro non prevedendo a tal riguardo alcun sostegno economico ma tutt’altro”.

Tagli per 600 milioni di euro che si vanno ad aggiungere al miliardo e 650mila già tagliato in precedenza che, secondo i sindacati di polizia, “sono cifre insostenibili”. A ciò si aggiunge la “volontà di non mantenere fede agli impegni presi in tema di riordino delle carriere del personale del Comparto Sicurezza e al disinteresse verso l’obbligo di emanare il previsto DPCM finalizzato a consegnare ai poliziotti, per l’anno 2011, gli ‘assegni una tantum’ quali misure perequative del ‘blocco degli assegni di funzione e degli automatismi stipendiali’.

“La misura, per chi ogni giorno è chiamato a salvaguardare la sicurezza dei cittadini e di tutto il Paese, è davvero colma”, affermano i sindacati che hanno promosso l’iniziativa di protesta.

Potrebbero interessarti anche