12:03 | Svolta nelle indagini sull’omicidio Sforna: c’è un indagato

Un indagato e un sospetto. L’indagine per l’omicidio di Eduardo Sforna, il diciottenne freddato di fronte alla pizzeria in cui lavorava a Morena la sera del 23 agosto, potrebbe essere a un punto di svolta. Due persone sarebbero fortemente sospettate di essere i killer che hanno sparato a Eduardo con una calibro 756, uno di loro starebbe per essere iscritto nel registro degli indagati.

Intanto nei giorni scorsi sono emersi nuovi elementi sulla vita privata di Sforna. Sembra che il ragazzo, tra le altre cose volontario della protezione civile, annoverasse tra le sue conoscenze alcuni pregiudicati della zona sud-est di Roma. Dalle testimonianze di amici e conoscenti e dagli accertamenti svolti si é andato quindi delineando un profilo della vittima diverso da quello apparso nei giorni subito dopo il delitto, quando il giovane sembrava essere completamente estraneo ai giri della malavita locale.

Proprio oggi l’Istituto tecnico Lucio Lombardo Radice, dove il ragazzo avrebbe dovuto frequentare la maturità, ha annunciato che il prossimo 23 settembre, nel trigesimo della scomparsa di Dodo, sarà piantato nel giardino della succursale di via Frascineto un melograno. Per l’occasione la scuola osserverà un minuto di silenzio. Intanto continuano sulla sua pagina Facebook i messaggi di solidarietà di amici e conoscenti, che scrivono “ciao dodo, dolce ragazzo dagli occhi buoni, entro in punta di piedi nel tuo profilo solo x dirti ti voglio bene”.

Potrebbero interessarti anche