Interrogazione al Parlamento europeo su Draghi

draghi-mario-SLIDERL’incarico di Draghi alla Goldman Sachs fa dubitare l’eurodeputato Willy Meyer dell’indipendenza della Bce

ROMA – La nomina di Mario Draghi alla presidenza della Banca centrale europea, salutata in Italia da un coro unanime di orgoglio e di soddisfazione, ogni tanto inciampa in qualche piccolo sassolino. Questa volta è l’eurodeputato spagnolo Willy Meyer a sollevare qualche dubbio sull’opportunità di affidare all’attuale Governatore della Banca d’Italia le sorti dell’euro e della politica monetaria comune.

Nella sua interrogazione infatti al Consiglio dell’Unione, Meyer ricorda i quattro anni (2002 – 2006) trascorsi da Draghi alla vice presidenza europea della Goldman Sachs nel periodo in cui la banca d’investimenti prestava la propria consulenza al governo greco “partecipando attivamente a nascondere i trucchi contabili di quel governo, collaborando a falsificare i conti, occultando parte del debito e nascondendo il disavanzo pubblico”. D’altronde l’alta responsabilità ricoperta da Draghi in uno dei principali istituti finanziari responsabili, di lì a poco, della drammatica crisi finanziaria mondiale, induce l’europarlamentare a dubitare dell’indipendenza della Bce esposta ai pericoli di eventuali conflitti di interesse in virtù di quel “rapporto privilegiato che le grandi multinazionali intrattengono con gli istituti finanziari dell’Unione Europea”.

Alla luce di queste considerazioni, pur evitando di domandarsi quali possano essere stati in questi ultimi anni i peccati di omissione commessi da Draghi alla testa del Financial Stability Board, Willy Meyer chiede “se il Consiglio dispone delle informazioni relative all’eventuale coinvolgimento di Draghi nella collaborazione che la Goldman Sachs ha mantenuto con il governo greco al fine di nascondere i trucchi contabili”. E lo stesso si domanda altresì se “il Consiglio e il presidente del Parlamento europeo sono così sicuri che la zona euro stia per essere affidata a mani così sicure”.

Potrebbero interessarti anche