Bond dell’Eni, offerta chiusa a 1,32 miliardi di euro

eni-palazzo-eur-SLIDERImporto aumentato per soddisfare l’eccesso di domanda rispetto all’obiettivo iniziale di 1 miliardo di euro

ROMA – Un successo. Così i vertici dell’Eni hanno commentato la vendita di obbligazioni conclusa lo scorso 4 ottobre. I titoli (Eni TF 2011/2017, a tasso fisso, ed Eni TV 2011/2017, a tasso variabile) erano interamente riservati ai risparmiatori italiani. L’azienda aveva previsto un’offerta iniziale da un miliardo di euro ma l’obiettivo è stato presto raggiunto e superato, e il valore nominale dell’offerta è stato alzato fino all’importo complessivo massimo di 1,35 miliardi di euro. All’operazione hanno aderito oltre 53 mila investitori.

Nel dettaglio, l’ammontare nominale complessivo che sarà emesso è pari a 1.324.576.000 euro, di cui 1.109.565.000 a tasso fisso (4,875%) e 215.000.000 a tasso variabile (interessi calcolati al tasso variabile nominale annuo lordo pari all’EURIBOR a 6 mesi maggiorato di un margine pari a 280 punti base). Non verrà quindi effettuata nessuna procedura di riparto.

Potrebbero interessarti anche