Gelmini e il dopo-tunnel: Bettanini è il nuovo consigliere

antonio-bettanini-SLIDERIl genovese, 65 anni, lascia la Farnesina per il Miur dopo le dimissioni di Massimo Zennari

ROMA – Dimesso un consigliere, se ne fa un altro. Antonio Bettanini è ufficialmente il nuovo consulente per la comunicazione del ministro Mariastella Gelmini. Per l’incarico Bettanini lascia dunque la Farnesina, dove per tre anni è stato consigliere di Franco Frattini, e arriva al palazzo di viale Trastevere.

Sessantacinque anni il prossimo 9 ottobre, il genovese vanta nel suo curriculum da esperto in comunicazione già altri dicasteri (Giustizia nel ’90 e nel ’93, Funzione pubblica nel ’96) e istituzioni (dall’Onu all’Amministrazione penitenziaria, entrambi gli incarichi nel 1994). Nel 2003 arriva al ministero degli Esteri come consigliere per il coordinamento della comunicazione, e lì rimane tranne una breve parentesi al ministero dei Beni culturali con Giuliano Urbani nel 2004. Nel 2008, infine, diventa consigliere per le relazioni istituzionali del Mae.

All’esperienza di Bettanini il compito, non facile, di ricostruire l’immagine pubblica di uno dei ministri più contestati di questo governo, con l’aggravante della gaffe del suo predecessore Massimo Zennari che aveva diffuso il celebre comunicato stampa sul “tunnel” costruito tra Ginevra e l’Aquila.

Potrebbero interessarti anche