Teatro dell’Opera, Muti direttore onorario a vita

Riccardo_Muti_sliderIn una lettera al soprintendente De Martino il maestro ha però ribadito di non poter accettare quella di direttore musicale

ROMA – “Il maestro Riccardo Muti ha accettato la carica di direttore d’orchestra onorario a vita”. Lo ha annunciato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, durante la presentazione della stagione invernale del Teatro dell’Opera di Roma. Finora, durante la collaborazione con l’ente lirico capitolino, il maestro “oltre a dirigere alcune opere – ha spiegato Alemanno – aveva lavorato per il miglioramento della qualità artistica del teatro. Ma era un fatto informale, mentre questo titolo porterà Muti ad avere maggiore impegni nell’Opera. E la cosa più importante – ha concluso – è che il maestro ci metterà la faccia, legando il suo nome al nostro teatro”.

Riccardo Muti ha accolto l’invito dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma a diventarne direttore onorario a vita. In una lettera indirizzata al soprintendente Catello De Martino il maestro ha invece ribadito di non poter accettare invece quella di direttore musicale perché troppo impegnato.

La notizia di oggi chiude anche “l’incidente” dello scorso giugno quando, alla votazione in assemblea capitolina sulla cittadinanza onoraria di Roma al maestro, era saltato il numero legale con conseguente annullamento della delibera. Il successivo invito era stato “rifiutato” dal maestro.

Potrebbero interessarti anche