17:14 | Da via Nazionale al web: gli Indignati si danno appuntamento

Via Nazionale è blindata, le strade chiuse al traffico e un esercito di elicotteri e mezzi antisommossa sta presidiando la sede di Banca d’Italia. Ma gli Indignati che volevano incontrare il presidente Napolitano sotto Palazzo Koch, per manifestare contro il debito pubblico e il salvataggio delle banche, si stanno organizzando in parallelo sul web. Grande obiettivo: la manifestazione Euromediterranea di sabato 15 ottobre, quando duecentomila persone sono attese a Roma da tutta Europa per manifestare contro la crisi e le misure che i governi hanno intrapreso fino a questo momento.

Su Twitter e Facebook non si contano i messaggi su questo tema. Alcuni offrono un resoconto dalla “primalinea”, cioè via Nazionale chiusa al traffico, altri danno l’appuntamento “più importante” al 15 ottobre e chiedono a tutti gli Indignati d’Italia di portare le tende per occupare Roma. “Questo è solo l’inizio”, hanno detto alcuni manifestanti, facendo riferimento proprio alla manifestazione di sabato. L’invito è di accamparsi in strada fino a sabato, che “comunque non è un traguardo” ma l’inizio di un nuovo futuro.

 

Leggi anche:

Monta la febbre del sabato pomeriggio (12 ottobre 2011)

Indignati davanti a Bankitalia, deviati i bus (12 ottobre 2011)

Indignati pronti a occupare Roma il 15 ottobre (12 ottobre 2011)

Elicotteri e polizia, gli Indignati paralizzano il Centro (12 ottobre 2011)

Palazzo Koch blindato, i manifestanti ancora non si vedono (12 ottobre 2011)

Militari in assetto antisommossa, ma gli Indignati sono pacifici (12 ottobre 2011)

Potrebbero interessarti anche