17:58 | Controlli a tappeto della questura da Tor Bella Monaca a S. Basilio

Strade, attività commerciali, tra cui compro oro e punti per giochi e scommesse, e immobili privati sono stati passati ancora una volta sotto la lente di ingrandimento degli uomini della Questura di Roma per oltre 10 ore ininterrotte.

L’attenzione dei servizi pianificati dal questore Tagliente si è concentrata sulla zona di Tor Bella Monaca ma non ha trascurato ulteriori aree ”calde” della Capitale tra cui San Basilio, Primavalle e San Lorenzo.

Circa 20 gli esercizi pubblici sottoposti a verifiche e oltre 100 le persone sottoposte a misure restrittive delle libertà personali domiciliari nonché alla sorveglianza speciale nei cui confronti sono state effettuate verifiche. Di queste, sono undici quelle denunciate all’Autorità Giudiziaria per le violazioni delle prescrizioni. Sono invece 20 gli avvisi orali adottati dal Questore a carico di altrettanti soggetti che sono stati intimati a cambiare condotta di vita. E ancora, sei gli arresti per spaccio e detenzione ai fini di spaccio effettuati dai Falchi della Squadra Mobile, tutti cittadini magrebini di età compresa tra i 20 e 30 anni colti nella flagranza di reato.

Plaude all’operazione in sindaco Alemanno. “L’ennesima operazione condotta dalla Questura di Roma in quattro aree difficili della città dimostra ancora una volta l’impegno e la serietà che giornalmente le Forze dell’ordine dedicano per la sicurezza dei cittadini. A loro – aggiunge il primo cittadino – vanno il mio ringraziamento e i miei complimenti, soprattutto perché i controlli effettuati la scorsa notte si sono svolti in un momento particolarmente delicato in città dal punto di vista dell’ordine pubblico. L’ingente numero di uomini impegnato e lo sforzo messo in campo in giorni così difficili rappresenta anche un segnale importante e un monito per chi delinque”.

Potrebbero interessarti anche