Dirigenti scolastici, dalle polemiche ai risultati dei quiz

concorso-pubblico-SLIDERLa selezione passa agli uffici regionali. Attesa per la sentenza del Tar sul ricorso dei precari. I test |  DOCUMENTO

ROMA – Difficile che il concorso per 2.386 posti da dirigente scolastico, la cui prova preselettiva è andata in scena tra tante polemiche lo scorso mercoledì 12 ottobre, sarà annullato. Il parere è dell’Associazione nazionale presidi, secondo cui “non è possibile ravvisare alcun elemento, ad esempio un errore palese, per impugnare l’esame”.

I nodi del tanto discusso concorso sono più di uno. A cominciare dalla gaffe del ministero sui quiz errati pubblicati sul sito del Miur il 1° settembre. La diffusione di oltre cinquemila domande, tra le quali sarebbero stati scelti i 100 quesiti della prova di preselezione, doveva rappresentare un aiuto per gli aspiranti presidi. “Tra l’altro – sottolinea Grazia Fassorra dell’Anp – era la prima volta che si organizzava un concorso per presidi con queste modalità. E’ stata una decisione presa considerando l’alto numero di partecipanti”. Ma più di un quinto di quelle domande si è rivelato sbagliato e il tentativo del dicastero Gelmini di rimediare, eliminando i mille quiz sbagliati – non è servito a placare le polemiche.

Il secondo – ma non meno importante – problema riguarda il ricorso dei precari che avevano chiesto di poter essere ammessi alla prova. Grazie alla sospensiva del Tar hanno partecipato alla preselezione ma ora bisogna attendere la sentenza definitiva del tribunale amministrativo per capire cosa succederà.

Ieri il senatore Fabio Giambrone dell’Idv aveva interrogato il ministro Gelmini sull’opportunità di annullare il concorso. “Un provvedimento che danneggerebbe i tanti colleghi che l’hanno superato – commenta Fassorra – E comunque non mi pare di ravvisare alcun elemento per fare una cosa del genere”.

Nonostante le prime impressioni dei prof all’uscita dalle sedi d’esame – 100 quiz in 100 minuti, troppo difficili – l’Associazione nazionale dei presidi ha giudicato la prova “fattibile: i quesiti errati sono stati rimossi e al massimo è rimasto qualche errore di battitura e un paio di risposte opinabili, ma non sbagliate”.

Sul ricorso dei precari deciderà il Tar. Intanto la selezione va avanti. Oggi il Miur ha pubblicato le risposte esatte alle 100 domande della preselezione e nel giro di una decina di giorni si sapranno i risultati grazie all’impiego di fogli-risposta a lettore ottico.

Poi il concorso andrà avanti nelle sedi regionali, perché il ruolo dei dirigenti scolastici è locale, con commissioni e prove diverse da Regione a Regione. Gli aspiranti presidi dovranno scrivere un tema e risolvere un quesito su un caso professionale; chi passa lo scritto avrà infine un colloquio.

(Federica Ionta)

 

IL DOCUMENTO | Il pdf del Miur con le risposte ai quiz

 

Leggi anche:

Dirigenti scolastici, il concorso rischia l’annullamento (13 ottobre 2011)

Dirigenti scolastici, il concorso delle polemiche (12 ottobre 2011)

Potrebbero interessarti anche