Mille occhi, da oggi il protocollo è esecutivo

scientifica-agguatoVenti istituti di vigilanza privata collaboreranno con le forze dell’ordine. Il sindacato di polizia: “Servono investimenti”

ROMA – Il Protocollo “Mille occhi” diventa operativo. All’indomani degli scontri a Roma tra teppisti infiltrati alla manifestazione del 15 ottobre e forze dell’ordine, diviene esecutiva l’intesa firmata tra polizia, carabinieri e agenti privati per la sicurezza nella Capitale.

Duecento le pattuglie di guardie giurate, appartenenti a venti istituti di vigilanza, che da oggi collaboreranno ufficialmente con polizia e carabinieri. Uomini formati ad hoc e mezzi che sfruttano le nuove tecnologie per interventi più veloci ed un servizio più efficiente. Alcuni istituti, come Italpol Vigilanza, hanno messo a disposizione anche un centro studi per l’analisi delle necessità ed il monitoraggio degli interventi.

Il protocollo Milleocchi, firmato a Roma il 15 settembre scorso, ha suscitato in realtà alcune perplessità tra gli addetti ai lavori. In particolare il sindacato di polizia Silp-Cgil ha segnalato che la collaborazione tra agenti pubblici e privati già esiste, mentre quello che manca sono gli investimenti in strutture e infrastrutture di sicurezza.

 

Leggi anche:

Allarme sicurezza, Ciotti: “L’economia è drogata” (6 ottobre 2011)

Protocollo “Mille occhi”, le finte novità (15 settembre 2011)

Potrebbero interessarti anche