17:24 | Tbc al Gemelli, test “tubercolina” sui nati nel 2010

Continua la saga del caso tubercolosi al Gemelli. Dopo decisione del Tar di estendere i controlli ai bambini nati nel 2010 – alcuni dei quali trovati positivi al germe tubercolare – il Consiglio di Sanità ha individuato il test cutaneo (la cosiddetta “tubercolina”) come quello più indicato per i neonati.

La decisione è stata applaudita dal Codacons, che ha puntato però il dito contro i ritardi seguiti alla decisione del Tar del Lazio, che come si ricorderà ha imposto di estendere i controlli anche ai bimbi nati nel periodo in cui l’infermiera ha lavorato presso il reparto di neonatologia del Gemelli.

“Ogni giorno di ritardo nell’esecuzione dei test rappresenta un rischio per i bambini, perché la profilassi antibiotica per i contagiati potrebbe rivelarsi inefficace – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Per tale motivo abbiamo inoltrato alla Procura della Repubblica di Roma una denuncia contro la Regione Lazio, per ritardo di atti d’ufficio e inottemperanza all’ordine del giudice”. “Ci auguriamo che, dopo il parere del CSS, i controlli vengano disposti con urgenza – prosegue Rienzi – senza aspettare un solo giorno di più”.

Potrebbero interessarti anche