17:35 | Meccanico e pusher, nascondeva la coca nei tubi d’areazione

Nascondeva cocaina nel sistema di areazione. Il proprietario di un’officina in via delle Robinie, zona Torpignattara, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. I locali dell’officina erano sotto il controllo della polizia da tempo. Gli agenti avevano notato un sospetto via vai di persone, tra cui alcuni tossicodipendenti della zona.

Gli appostamenti davanti all’ingresso dell’officina hanno confermato i sospetti degli investigatori che a quel punto hanno deciso di intervenire. Fatta irruzione nel locale, i poliziotti hanno identificato il titolare F.C. romano di 32 anni, e perquisito l’officina.

In una stanza adibita a magazzino, nascosta in un armadio, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato circa 11 kili di sostanza stupefacente tipo marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi. Approfondito l’accertamento nell’intera area, i poliziotti hanno trovato all’interno del condotto dell’aria condizionata circa 400 grammi di cocaina suddivisa in sei involucri, e un bilancino elettronico di precisione, mentre in un altro punto dello stesso condotto sono stati trovati circa 500 grammi di hashish.

L’uomo, è stato quindi accompagnato negli uffici del Commissariato e arrestato. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, F.C. dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Potrebbero interessarti anche