Povertà, al via il primo censimento dei clochard

senzatetto-SLIDERParte a novembre la raccolta dati sugli “invisibili”. Iniziativa della Fio.Psd con ministero del Lavoro, Caritas e Istat

ROMA – Autunno 2011, tempo di censimento. Anche per i senza tetto. Parte infatti il 20 novembre prossimo la prima raccolta dati sui clochard di tutta Italia. Un progetto voluto dalla Federazione italiana persone senza dimora e realizzato in collaborazione con ministero del Lavoro, Caritas e Istat.

Dal 20 novembre al 20 dicembre 2011 i volontari di oltre 400 associazioni cercheranno di distribuire 5.500 questionari presso le mense sociali o le strutture di ricovero dei senza tetto in 140 città della Penisola. Obiettivo: dare voce al mondo degli “invisibili” e soprattutto ricostruire il quadro della povertà in Italia, visto che gli ultimi dati in circolazione risalgono a una ricerca del 1999. Allora in strada c’erano soprattutto uomini (otto su dieci) di età compresa fra i 28 e i 47 anni, divisi a metà fra italiani e stranieri. Oggi, anche a causa della crisi, la realtà potrebbe essere molto diversa.

Per l’occasione la Fio.Psd ha creato anche un sito internet, all’indirizzo www.ricercasenzadimora.it, dove è possibile raccogliere maggiori informazioni sull’iniziativa e candidarsi come volontario per la realizzazione delle cinquemila interviste.

Potrebbero interessarti anche