Truffa ai vip, Consob e Bankitalia citate come responsabili

Lande_Gianfranco_MadoffSaranno citate anche la Deloitte Italia e Carispaq. Palazzo Koch: “dimostreremo la nostra estraneità”

ROMA – La vicenda “Madoff dei Parioli” coinvolge ufficialmente Bankitalia e Consob, oltre alla società di consulenza e revisione Deloitte e alla banca Carispaq. Si allargano, dunque, i confini del processo a Gianfranco Lande, accusato di aver organizzato una truffa milionaria ai danni di nobili romani e vip. Ieri la nona sezione penale del tribunale di Roma, presieduta dal giudice Carmelita Russo, ha accolto le istanze di coloro che chiedevano la citazione in giudizio anche per le due autorità, la società di consulenza e l’istituto di credito. I giudici, con un provvedimento di sette pagine redatto in due ore di camera di consiglio, hanno sottolineato la “omessa, negligente o tardiva” attività di controllo svolta dai diversi organismi, ammettendo la loro responsabilità civile per nel reato di associazione a delinquere finalizzata all’abusivismo finanziario. Il giudice ha respinto invece le istanze contro il ministero dell’economia, che nel procedimento è parte offesa. In seguito alla sentenza, Consob e Bankitalia potrebbero essere chiamate a risarcire le 230 parti civili costituite nel processo.

Ma sono circa 1.700 i probabili investitori che avevano affidato a Lande e ai suoi collaboratori (Roberto Torregiani, Raffaella e Andrea Raspi, e Giampiero Castellacci) più di 300 milioni di euro. Mentre i quattro hanno scelto di patteggiare, Lande è unico imputato in un processo con rito immediato per i reati di abusivismo finanziario, associazione a delinquere e truffa.

Ieri sera la Banca d’Italia si è dichiarata “completamente estranea ai fatti che, a quanto consta, coinvolgono soggetti operanti al di fuori dei suoi poteri di vigilanza”. “La Banca d’Italia – hanno spiegato fonti dell’istituto – ha collaborato con la Procura della di Roma e dimostrerà in giudizio la sua estraneità. La prossima udienza è fissata al 12 dicembre.

 

Leggi anche:

Truffa ai vip, Consob e Bankitalia sotto la lente del pm (24 ottobre 2011)

Potrebbero interessarti anche