Ultimo discorso di Draghi e tornano i contestatori

Draghi_ribelliIl gruppo ‘Occupiamo Bankitalia’ si ritrova oggi a palazzo della Cancelleria per l’ultimo discorso di Draghi

ROMA – Bye bye Draghi! Con questo slogan il movimento dei ribelli “Occupiamo Bankitalia”, che nelle settimane scorse ha manifestato davanti a Palazzo Koch e per le strade di Roma per protestare contro le politiche di austerity e la finanza, si è dato appuntamento questa mattina a Palazzo della Cancelleria per dare il suo ultimo saluto all’ormai ex governatore Mario Draghi. È infatti previsto per oggi, in occasione della Giornata mondiale del risparmio, l’ultimo discorso di Draghi da governatore prima di volare a Francoforte dove, dal 1° novembre, guiderà la Banca centrale europea.

Sul loro sito web i “Draghi ribelli”, il gruppo che si ispira alla protesta degli “Indignados”, si sono dati appuntamento alle 11, “per presentare una lettera di saluti a Mario Draghi, per spiegare meglio perché se il governatore sostiene che abbiamo ragione, forse non ci ha ascoltato bene. Qualcuno in rete – si legge ancora nel post – ha detto ‘è come se Berlusconi dicesse di essere d’accordo con il No B-day’. La saggezza della rete spiega bene perché è utile che i draghiribelli tornino a occupare il campo. Possiamo dunque mancare l’appuntamento? Possiamo farci intimidire dai divieti del sindaco Alemanno e del ministro Maroni?”.

Il movimento, che dopo i disordini del 15 ottobre scorso a Roma sembrava essersi estinto, è dunque tornato a farsi sentire. Il gruppo si chiede come “moltiplicare l’occupazione di spazi fisici e comunicativi, dove poter discutere e lottare insieme per rendere permanente il movimento che non vuole pagare la crisi e il debito”.

Potrebbero interessarti anche